Temi
Cerca

Metti "mi piace" e condividi la pagina di storiofiliAci su FB per essere informato sui nuovi articoli di tuo interesse.

Home
Autori - Fresta Sebastiano

MascalSebastiano Fresta 

Giarre dal 1840 al 1860 il ventennio di Giuseppe Macherione 

«Costretti da tante necessità circa l'anno del Signore 1400, come costa dall'archivio vescovile, risolsero li vescovi di allora devenir alle concessioni perpetue ad emphiteosim giacché non potevano alienare absolute, ed il loro pensiero fu non solo di avanzare l'introito della mensa vescovile colli censi perpetui e fissi, ma di più abbellire il territorio tutto sciaroso, inculto e boscareccio, reso tale dalle spesse aperture di Mongibello» (da:  Accademia di Scienze Lettere e Belle Arti degli Zelanti e dei Dafnici Acireale, Memorie e Rendiconti, Serie IV- Vol. X, Acireale 2000).

Leggi tutto...

 
Autori - Fichera Alfio

zuccuicoFichera Alfio

Il ceppo e la fiamma  

Una notte fredda e stellata, uno scampanìo festoso che si diffonde sotto quel tremolar di stelle, folla per le strade malgrado la tramontanina, gioia nei cuori e sorrisi nei volti.
Ecco la notte di Natale, la santa notte miracolosa, che quest'anno ha avuto rigore invernale come quando l'asinello ed il bove alitarono fiato caldo nella stalla desolata sul Pargolo divino. (da: Alfio Fichera, Cronache e Memorie, l'anima di Acireale nel tempo, scritti raccolti da C. Cosentini, Acc. degli Zelanti acireale, 1971)

Leggi tutto...

 
Autori - Voce dell'Jonio

vdj

Vdj9

 

 

 

 

Leggi tutto...

 
Autori - Contarino Giuseppe

PupmacriGiuseppe Contarino   

Emanuele Macrì, Puparo

Nell'epoca dell'alta tecnologia, degli spettacoli multimediali e degli Erosfestival, può sembrare paradossale, se non provocatorio, ricordare un puparo e la sua arte. Nei cuori della gente, avvelenati da emozioni sempre più forti, da scene di violenza a tutto tondo, da performances sessuali senza veli e fin troppo insistite, lo spazio per spettacoli che fanno leva sull'innocenza, sul candore, sull'immaginario si è alquanto ristretto. (da: Memorie e Rendiconti dell'Accademia di Scienze, Lettere degli Zelanti e dei Dafnici, Serie IV, vol IV, 1994)

Leggi tutto...

 
Autori - Nicolosi Casimiro

AgoPenCasimiro Nicolosi  

L'itinerario poetico di Agostino Pennisi

Di Agostino Pennisi bisognerebbe ricordare i molteplici aspetti della personalità: dall'uomo politico al benefattore e al filantropo, dal mecenate all'artista, dall'animatore culturale al letterato: e sarebbero capitoli di una vicenda umana tutti straordinariamente ricchi di opere e di frutti, sui quali tanta e tanta materia si offrirebbe al narratore. Se mi si consente, però, lasceremo da parte la rievocazione delle notizie biografiche esterne, note ai più tra noi (o perlomeno ai meno giovani), e cercheremo di scoprire, in Agostino Pennisi, un'altra vicenda biografica, quella interiore ... (da: Accademia di Scienze Lettere e Belle Arti degli Zelanti e dei Dafnici Acireale, Memorie e Rendiconti, serie III, vol X, 1990)  

Leggi tutto...

 
Autori - Finocchiaro Vito

alfiwVito Finocchiaro    

Alfio Fichera ed il suo tempo       

Molto probabilmente - penso in premessa - deluderò quanti sono convinti di leggere una commemorazione. Me ne spiace sinceramente ma io, per quanto di solito sappia cavarmela nelle celebrazioni, questa volta non intendo assolutamente adempiere una funzione del genere. Gli è che si commemorano i morti ed Alfio Fichera, invece, a poco meno di quarant'anni dal trapasso nel mondo dei più, è straordinariamente vivo tra di noi, al di là d'ogni frase ad effetto più o meno risaputa. (da: Memorie e Rendiconti dell'Accademia di Scienze, Lettere e Belle Arti degli Zelanti e dei Dafnici, Serie III, Vol X, 1990).

Leggi tutto...

 

 

 
Autori - Bella Saro

NumUnicSaro Bella 

Le origini dell'Opera dei Pupi ad Acireale

"Iu chi ci pozzu fari? Quanti voti haiu 'ntisu lu cornu d'Orlando pi la morti di li paladini, mi haiu 'intisu arrizzari li carni.(Io che ci posso fare? Tutte le volte che ho udito il corno di Orlando per la morte dei paladini, mi sono sentito accapponare la pelle). Così si esprimeva un giovane operaio alla fine di una rappresentazione dell'Opira dei Pupi: il caratteristico tipo di teatro delle marionette che ha larga diffusione in Sicilia intorno la metà dell'800. L'opira racconta le storie epico-cavalleresche note da lungo tempo in Sicilia grazie ai racconti dei cantastorie che nelle piazze siciliane già nei primi decenni dell'800, riscuotevano un rinnovato successo favorito dagli entusiasmi per il Medioevo risvegliati dal Romanticismo. (da: Carnevale di Acireale 2018, Numero Unico 84, Rivista Satirico-Umoristica edita dal Circolo Acireale, 2018)

Leggi tutto...

 
Tot. visite contenuti : 822491

Questo sito utilizza i cookie per fornire migliori servizi ed esperienze agli utenti. Se decidi di continuare la navigazione ne accetti il loro uso.

Maggiori Informazioni

 

Link Storiofiliaci

Aciww1p

fotoCatefotoSant

DipCaDipSd

CappSvStarter

breg