Temi
Cerca

Metti "mi piace" e condividi la pagina di storiofiliAci su FB per essere informato sui nuovi articoli di tuo interesse.

Home
Autori - Patanè Antonio

GSciutiAntonio Patanè   

Giuseppe Sciuti e Zafferana Etnea  

Giuseppe Sciuto, poi Sciuti, nacque a Zafferana Etnea (Catania) il 26 febbraio 1834. Da giovane si sentì portato verso l’arte pittorica che cominciò a perfezionare a Catania presso gli studi artistici dei pittori Giuseppe Rapisardi e Giuseppe Gandolfo e dello scenografo Giuseppe Di Stefano. Tutti questi artisti, pur nella loro diversità, ebbero un grande influsso nello sviluppo della personalità del pittore. A venire a Catania era stato convinto dal Rapidardi mentre questi era intento a completare il quadro di Maria SS. della Provvidenza nella Chiesa Madre di Zafferana. (da: Accademia di Scienze Lettere e Belle Arti degli Zelanti e dei Dafnici Acireale,Giuseppe Sciuti nel centenario della morte, 2011)

Leggi tutto...

 
Uomini - Caduti Prima Guerra Mondiale

Maggio 1916 - I caduti di Aci nella Grande Guerra -

Elenco dei caduti delle Aci (Acireale, Acicatena, Aci Sant'Antonio, Aci Castello, Aci Bonaccorsi) morti nel Maggio del 1916 sui diversi fronti di guerra.

TestcadMag1916

Leggi tutto...

 
Autori - Bella Saro

GiostreSaro Bella 

Giostre,Tornei, Giochi di contesa nella Festa di San Sebastiano nel Seicento

I festeggiamenti in onore di San Sebastiano hanno avuto una graduale evoluzione lungo il corso dei secoli, in particolar modo nella componente della festa che non riguarda il rito religioso. Se questo infatti si è mantenuto più o meno costante, in stretto rapporto ai canoni ecclesiastici la cui mutazione era dettata da considerazioni di ordine generale e sovralocali, non altrettanto si è verificato per i festeggiamenti così detti civili, che si mostrano più direttamente influenzati dalle consuetudini, dai costumi, dalle mode dell’epoca ... (da: La Festa del 2018 a cura della Basilica San Sebastiano Acireale)

Leggi tutto...

 
Autori - Castorina Santo

CastpicSanto Castorina  

Giacinto Platania "essemplo" e rielaborazione

Dall'analisi iconografica di alcune tele emerge il particolare "modus operandi" del maestro acese che si concretizza nel rielaborare, anche con operazioni spregiudicate, le sue scelte tra i modelli della sua notevole cultura artistica intenzionalmente finalizzate alla sua autocelebrazione. (da Agorà, anno XII, n. 38, ott.-dic. 2011).

 

 

Leggi tutto...

 
Autori - Vari Autori

Hou1Rosario Trimarchi - Sandro Privitera 

La dispersione del patrimonio paesaggistico della Riviera dei Ciclopi

Il costante aumento della pressione antropica sulle aree costiere del Mediterraneo è un fenomeno studiato ormai da decenni. Nella maggior parte dei casi che sono stati oggetto di analisi, si è evidenziato che ingenti flussi migratori si sono indirizzati dalle aree interne verso le grandi conurbazioni costiere, causando, dalla seconda metà del Novecento, diverse fasi di crescita urbana nei centri abitati. (Annali della Facoltà di Scienze della Formazione, vol 6, 2007)

Leggi tutto...

 
Autori - Bella Saro

StatuaSaro Bella 

La statua di Santa Lucia, don Francesco Strano e le strategie dinastiche dei principi Riggio 

Il popoloso quartiere di Santa Lucia, ogni anno, attende con particolare gioia il 13 dicembre, giorno della festa della Santa Patrona Lucia. Ma non è il solo quartiere ad aspettare ansiosamente la ricorrenza, anche il resto di Acicatena manifesta una affettuosa trepidazione per i festeggiamenti di quella che, insieme alla Madonna della Catena, è considerata protettrice della città. (da: La Festa del 13 dicembre 2017 a cura della Arcipretura parrocchiale di Aci Santa Lucia)

Leggi tutto...

 
Autori - Longhitano Adolfo

Bonadies1Adolfo Longhitano 

Per la storia di Valverde.

... Con l'aiuto dei dati che ci fornisce il volume cerchiamo an­zitutto di tracciare brevemente il quadro generale in cui si inse­riscono la chiesa sacramentale di Valverde e le altre chiese fi­liali, che ma mano si distaccano da essa con il raggiungimento dell'autonomia.
Il territorio di Aci è una realtà unitaria sia dal punto di vista sociale ed economico, sia nella sua organizzazione civile ed ec­clesiastica. Fino alla prima metà del secolo XVII i diversi centri abitati sono considerati come quartieri di un'unica città sotto­posta alla stessa autorità civile e religiosa. ...(Memorie e rendiconti dell’Accademia degli Zelanti di Acireale, Serie III, 5, 1985)

Leggi tutto...

 
Autori - Nicolosi Casimiro

NicsvCasimiro Nicolosi  

La notte dell'apocalisse

Per sette ore, dalla sera del 14 novembre del 1941 all'alba del giorno successivo, Acireale fu il bersaglio di un terribile bombardamento della RAF. Chi ha l'età per ricordare quella notte non potrà mai cancellare dalla propria mente quelle ore d'inferno, quei momenti allucinanti. A intervalli periodici si sentiva l'avvicinarsi di un aereo, il suo rombo d'intensità crescente, e poi un sibilo lacerante, e un boato seguito dall'inconfondibile crepitio d'un crollo. Nessuno poteva a quel punto esser certo che la successiva bomba non sarebbe caduta sulla propria casa e sulla propria testa.(da: 14 novembre 1941 - La lunga notte di Santa Venera, Acireale, 1981). 

Leggi tutto...

 
Tot. visite contenuti : 498100

Questo sito utilizza i cookie per fornire migliori servizi ed esperienze agli utenti. Se decidi di continuare la navigazione ne accetti il loro uso.

Maggiori Informazioni

 

Link Storiofiliaci

Aciww1p

fotoCatefotoSant

 

DipCaDipSd

 

CappSvStarter

  

breg